Rubriche

E' l'immagine più bella della finalissima di Venaria. La stretta di mano, attraverso le ringhiere, fra il tecnico del Borgaro Licio Russo e il presidente gialloblù Pier Giorgio Perona. L'uomo che, più di ogni altro, tiene alla propria creatura, che considera la propria società come fosse una seconda famiglia. Russo lo sa e, anche in conferenza stampa dopo la partita, ha speso parole di elogio per un presidente che lo ha fortemente voluto nel lontano 2011. La scelta di puntare sul tecnico è stata premiata e ora Perona raccoglie i frutti, godendosi una Coppa Italia tanto inseguita quanto meritata

Simone Aloisi, attaccante dell'Union Susa, ha raggiunto un importantissimo traguardo domenica, nella sfida pareggiata all'ultimo secondo contro il Lascaris. L'attaccante segusino (che a Pianezza ha messo a segno la rete del momentaneo 1-1) ha infatti toccato quota 200 gol fra i dilettanti: un numero impressionante, che rende merito ad un giocatore che si può benissimo considerare un lusso per la Promozione. L'obiettivo appena raggiunto è però solo un punto di partenza, perchè Aloisi spera di poter trascinare la squadra di Falco in Eccellenza. Sognare in grande, con uno così in attacco, è possibile.

Alessandro Fabbro, dopo appena due mesi, ha deciso di lasciare il Bra. Dopo essere diventato capitano dei giallorossi, l'ex centrale dell'Avellino ha deciso di attendere il mercato di gennaio per provare a tornare nei professionisti.

Ecco il messaggio d'addio del giocatore su Facebook: "Sono arrivato a Bra due mesi fa. Mi avete accolto come mai nessuno aveva fatto prima. Ogni giorno avete saputo regalarmi sorrisi e stimoli per far il meglio perché la vostra fiducia e la vostra stima in me erano la più grande Motivazione per dare tutto. Ho fatto fatica a salutarvi oggi, e nella mia voce c'era commozione vera. Vi lascio un GRAZIE ENORME e un abbraccio gigante oltre all'in bocca al lupo per le prossime... A cominciare dal derby di domenica! Vi voglio bene e mi mancherete un sacco. Un sacco grande e bello.. Tipo quello di Babbo Natale".

Ha regalato al Castellazzo un'importantissima vittoria a Rivoli, trascinando i biancoverdi al secondo posto in classifica. Ma c'è di più. Perchè William Rosset ha realizzato il gol numero 100 con la maglia del Castellazzo. Rosset da anni è un punto di riferimento in campo e nello spogliatoio, nonché bandiera di un club che ormai fa parte della sua carriera calcistica. E' stato uno dei grandi artefici della splendida cavalcata del 2014/2015 culminata con la conquista della Serie D. Adesso, a suon di gol, vuole riportare il Castellazzo nel paradiso dell'interregionale e di questo passo, visto il grande momento che vive il gruppo di Alberto Merlo, possiamo scommetterci: i biancoverdi saranno in corsa fino all'ultima giornata per la promozione

La doppietta contro la BonbonAsca ha permesso a Fabio Melle di scrivere un'ulteriore splendida pagina della propria carriera. Il bomber del Corneliano Roero ha infatti toccato quota 160 gol in Eccellenza: numeri da capogiro, per uno dei giocatori più incisivi della categoria. E chissaà che possa, grazie ai suoi gol, trascinare la compagine rossoblù verso una storica promozione in Serie D

E' tornato dopo aver battuto la leucemia. E i compagni gli hanno regalato un'emozione unica, riaccogliendolo con delle magliette celebrative in suo onore. Ivan Dinocca, dopo tre anni e mezzo di assenza, è tornato in campo e lo ha fatto nella sfida vinta 3-1 contro il Cenisia in Coppa Italia di Promozione. L'estremo difensore del Lucento è riuscito a ricominciare a giocare a calcio dopo aver sconfitto una forma di leucemia che lo ha colpito nel 2013 e ieri sera si è goduto una serata tutta per lui, che difficilmente dimenticherà visto il grande gesto fatto dai compagni. Bentornato Ivan!

Annuario Piemonte

Raccontare lo sport è come raccontare un po’ di noi stessi. E’ una molla che scatta, un interesse che cresce, una conoscenza che lievita.

P.IVA 01261460057

Seguici su Twitter